Grasshopper - Novità di Rhino 6 per Windows

Informazioni generali

La lunga attesa è terminata: adesso Rhino 6 include Grasshopper. Utilizzato in alcuni dei progetti di design più ambiziosi del decennio scorso, Grasshopper, come Rhino, è diventato una solida piattaforma di sviluppo. Grasshopper fornisce le basi per numerosi componenti di terze parti, che vanno dalla simulazione fisica al controllo robotico. Grasshopper incluso in Rhino 6 continua ad essere l'applicazione di sempre, ma con molti miglioramenti.

Crediti video    

L'applicazione di sempre, ma migliorata!

Grasshopper in Rhino 6 per Windows è lo stesso software che abbiamo sviluppato per anni, quindi dovrebbe essere familiare agli utenti. Grasshopper non presenta nuove funzionalità e miglioramenti che non siano già inclusi nella versione beta di sempre.

Unica installazione

Grasshopper viene installato con Rhino 6 per Windows. Gli aggiornamenti e le correzioni di errori vengono inclusi nelle normali service release.

Familiare

Gli utenti che utilizzano Grasshopper da anni si sentiranno a loro agio utilizzando Grasshopper in Rhino 6 per Windows.


Schermi ad alta risoluzione

Supporto per schermi con DPI elevato.


Compatibilità

Grasshopper in Rhino 6 per Windows è compatibile con i componenti esistenti.

... e altro ancora.

Nuovi componenti

Nuovi componenti , tra cui Crea2D, Symbol Display, Bend, Flow, Maelstrom, Splop, Splorph, Stretch, Taper, Twist.


Kangaroo

Kangaroo, il motore di fisica/solver di rilassamento interattivo e dinamico, è ora incluso.


Componenti con multithreading

Alcuni componenti vengono ora risolti più velocemente utilizzando il calcolo parallelo.


GHPython

GhPython incluso. Dispone di un compilatore GHA proprio e garantisce una maggiore velocità per il node-in-code.


Destinazione stabile

Grasshopper è ora una destinazione di sviluppo stabile: i componenti continuano a funzionare ad ogni aggiornamento minore.

Inoltre, lo sviluppo dei componenti Grasshopper mediante RhinoCommon mostra dall'interno di Grasshopper una maggiore funzionalità centrale di Rhino.

Documentazione per sviluppatori disponibile online, con guide e riferimenti API.

Ulteriori informazioni

   E, come sempre, numerose correzioni di errori.



Crediti video: Barkow Leibinger, Alvaro Soto, Tanzir Ahmed, Yong Ju Lee, Andrew Kudless, Hisashi Imai, Wieland Schmidt, Sameep Padora, GT2P, Mårten Nettelbladt, LMNts, Jacek Jaskólski, Klemens Sitzmann, Michael Pryor, Peter Graves e Daniel Piker.